Aiutaci a costruire la Casa della Musica di Amatrice

nazionale italiana jazzisti

31 Agosto Ore 10.00, Amatrice Partita del Cuore

Il primo giorno della Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana, il 31 Agosto, alle ore 10.00 si disputerà nello stadio di Amatrice “P. Tilesi” la partita del cuore tra Nazionale Italiana Terremotati e Nazionale Italiana Jazzisti il cui ricavato verrà devoluto al nostro progetto. Non è previsto un biglietto di ingresso ma una libera donazione.

Ringraziamo dal profondo del cuore le due squadre che si stanno impegnando per noi!
D

24 Agosto 2016 24 Agosto 2016

24 Agosto 2016

Di queste case
non è rimasto
che qualche
brandello di muro

Di tanti
che mi corrispondevano
non è rimasto
neppure tanto

Ma nel cuore
nessuna croce manca

È il mio cuore
il paese più straziato

(G. Ungaretti)

Mep Radio beneficenza

Domani su Mep Radio la conferenza di presentazione della…

Domani, 22 Agosto, alle ore 10.40 dopo il telegiornale nazionale di Popolare Network Mepradio Organizzazione trasmetterà integralmente la conferenza di presentazione di ieri della Partita del cuore Nazionale Italiana Terremotati-Nazionale Italiana Jazzisti in programma il 31 Agosto alle 10.00 presso lo stadio di Amatrice .

Per tutte le informazioni sulle frequenze e per lo streaming

http://www.mepradio.it/
La conferenza Stampa di presentazione della partita del cuore beneficenza

Presentata la partita del cuore del 31 Agosto

E’ stata presentata oggi ad Amatrice la partita del cuore tra Nazionale Terremotati e Nazionale Jazzisti che si svolgerà il 31 Agosto alle 10.00 presso lo stadio Paride Tilesi di Amatrice.

E’ un match «di ritorno» le due selezioni si incontreranno di nuovo, dopo la partita dello scorso 29 Dicembre, ad Amatrice sempre per una raccolta fondi destinata alla Casa della Musica.

Il match, incluso nel contesto dell’evento “Il Jazz Italiano per le terre del Sisma” e patrocinato dal Comune di Amatrice vedrà in campo la squadra dei terremotati allenata dal Mister Sergio Pirozzi e capitanata da Francesco Pastorella  e composta da giocatori provenienti da tutto il cratere, tassativamente con la casa inagibile e dalla selezione di Jazzisti che vede schierati i nomi più importanti del jazz italiano. Non è previsto un biglietto di ingresso, ma una libera donazione.

Sarà una sorta di rivincita per i Jazzisti che avevano avuto la peggio nel match dello scorso inverno, anche se  
a vincere sarà di sicuro la solidarietà: i fondi raccolti in questo evento (come a dicembre e nella partita dei Jazzisti a Vejano) verranno devoluti al Progetto Casa della Musica di Amatrice, attualmente in costruzione.

Ad aprire l’incontro odierno è stato il consigliere Regionale Sergio Pirozzi qui anche in veste di Allenatore della Nazionale terremotati che ha ricordato che quasi tutte le opere fin ora realizzate sono «frutto della generosità degli Italiani e non solo» tra queste opere la Casa della Musica  che parte «con un progetto fatto dagli amici di chi è rimasto qui, sono stati aiutati da tanti persone» ed ha aggiunto «penso sia un’altra di quelle cose che serviranno a far stare insieme le persone, noi abbiamo bisogno di questo»

Per il Comune di Amatrice è intervenuto l’assessore Giambattista Paganelli che dopo aver illustrato alcune novità del Comune ha salutato i presenti.

Francesco Pastorella, presidente e capitano della Nazionale Terremotati, ha spiegato che la squadra è nata principalmente per due motivi: «tenere alta l’attenzione sui terremotati e su quanto si sta facendo, e realizzare dei progetti che sono sempre dichiarati prima delle partite e sono selezionati da una commissione di alto profilo». Grazie alla nazionale terremotati stati realizzati cinque parchi giochi, un pulmino per i bambini, sono stati fatti accordi per far fare stage e corsi a coloro che nel cratere hanno perso il lavoro ed è stato dato supporto ai genitori che hanno perso i figli, specie quelli non residenti che si sono trovati in un limbo burocratico psicologicamente devastante. «Una nazionale nata per riaccendere la speranza, la dignità e l’orgoglio nei terremotati per evitare la desertificazione delle nostre zone» ha concluso Pastorella.

Per la Nazionale Jazzisti era presente il batterista professionista Lucrezio De Seta che ha raccontato la storia del suo team nato nel 2013 per raccogliere fondi finalizzati a progetti di beneficenza: nella sua storia ben 75.000 euro sono stati donati. Lucrezio ha poi sottolineato «il forte conflitto di interessi con il progetto Casa della Musica, non per altro ma perché pensiamo che la musica come tutte le attività artistiche  espressive e creative possano fare del bene e creare comunità che qui esiste, ma va ricostruita»

Ultimo a prendere la parola Leopoldo Corsi presidente dell’associazione Lo Spirito nel Tempo che dopo aver spiegato l’origine del progetto ha aggiornato sullo stato attuale dei lavori: pareti e tetto completati, Il presidente ha poi sottolineato come l’area designata dal Comune di Amatrice, quella del comprensorio SAE di Collemagrone (il più grande del territorio) sia una risorsa in più per la struttura. Infine  a chiusura ha  affermato che «La musica è un’arte globalizzante per tutta l’umanità perciò è importantissimo avere un luogo dove esprimere la propria arte e che possa essere un motivo per  non lasciare il territorio, soprattutto per i ragazzi. L’arte di Amatrice non sono solo gli spaghetti, c’è ben altro e bisogna tirarlo fuori».

Alla fine della conferenza Francesco Pastorella e Lucrezio de Seta hanno visitato il cantiere.

L’appuntamento è ad Amatrice il primo giorno della Sagra: il 31 Agosto alle ore 10.00, perché no, per iniziare una giornata gastronomica con un bel gesto di solidarietà.

Lo Stato di avanzamento dei lavori cantiere

Buon Ferragosto!

Amici, i giorni precedenti a Ferragosto sono serviti a piccoli lavori di sistemazione della platea in vista del rush finale. Ora il cantiere si ferma fino a lunedì 26.. ma noi non ci fermiamo:
Martedì 20 Agosto alle 11.30 presso la sala dell’Area del Gusto di Amatrice ci sarà la conferenza di presentazione della partita di beneficenza “Nazionale Italiana Jazzisti VS Nazionale Italiana Terremotati” che si svolgerà il 31 Agosto alle 10.00 allo Stadio di Amatrice. Siete tutti invitati ad entrambe gli eventi!
Nei prossimi giorni caricheremo le locandine.. vi anticipiamo che il Comune di Amatrice ci ha concesso il patrocinio dell’evento.
A Prestissimo!

La locandina del Festival delle Valli Reatine Casa Della Musica

La Casa della Musica di Amatrice al “Festival delle…

Domani, Sabato 3 agosto, alle ore 11.30 presso la sala convegni nell’area del Gusto di Amatrice, il vicepresidente dell’ APS Lo Spirito nel Tempo (promotrice del progetto Casa della Musica di Amatrice) Gino Allegritti interverrà nell’ambito della manifestazione «Festival delle Valli Reatine» per illustrare le finalità e per raccontare la storia del progetto.

Il contributo avverrà all’interno del convegno «Il futuro abita qui – piccole grandi storie di creatività, imprenditoria, coraggio e innvazione: il territorio raccontato dai protagonisti» e rappresenterà una delle storie scelte dalla redazione di “Dove” de “Il Corriere della Sera” per testimoniare la voglia di ripresa della comunità amatriciana dopo il sisma del 2016.

Il Cantiere della Casa della Musica di Amatrice cantiere

Il cantiere è attivo!

Da qualche giorno è partito il cantiere che secondo i piani si concluderà entro il 30 settembre e che porterà al completamento della struttura.
Aggiorneremo costantemente la pagina Facebook e l’account Instagram e settimanalmente il sito con le foto dei progressi!

La firma del contratto con Enel cantiere

Venerdì 5 Luglio riparte finalmente il cantiere!

Questi ultimi 20 giorni sono stati di febbrile attività per noi! Abbiamo definito gli schemi degli impianti elettrici, idraulici e del condizionamento, abbiamo risolto gli ultimi piccoli problemi. Ora siamo pronti ad annunciarvi che finalmente il cantiere riparte! Oggi abbiamo proceduto alla stipula del contratto per la fornitura elettrica per il cantiere. Da venerdì prossimo (5 Luglio) ripartiremo, dapprima con alcuni lavori di urbanizzazione che si protrarranno per circa due settimane. Quindi si procederà alla costruzione della struttura vera e propria che nel momento in cui vi scriviamo è in fase di taglio presso la ditta incaricata (DomusGaia)
Da questo week end quindi riprenderemo ad aggiornarvi regolarmente sull’avanzamento del cantiere.

Casa Della Musica

H.T. Classical “Messa da Requiem di Mozart”

Vi segnaliamo il seguente evento di musica classica a Roma il 6 Aprile alle 20.30 presso la Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria.
Tra i destinatari della raccolta fondi anche il nostro progetto.
Grazie

H.T CLASSICAL PRESENTA
LA MESSA DA REQUIEM DI MOZART
Sabato 6 aprile ore 20:30
Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria
Fondi devoluti ad alcune scuole di Musica del territorio del Sisma

Un concerto per ricordare le vittime dei territori del sisma e per commemorare i tristi eventi che hanno scosso l’intera penisola. Esattamente dieci anni dopo il disastroso terremoto che ha messo in ginocchio la città dell’Aquila e i suoi dintorni, H. T. Classical mette in scena presso la Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria, La Messa da Requiem del grande Wolfgang Amadeus Mozart. Sabato 6 aprile, dunque, saliranno su questo palcoscenico ad eseguire questa importante opera l’Orchestra Filarmonica Città di Roma, coordinata dal direttore e concertatore M° Lorenzo Porzio, e il Coro Accademia Vocale Romana diretto dal Maestro del Corro M° Lorenzo Macrì. Un’orchestra ed un ensemble vocale d’eccezione e dalla grande esperienza che saranno accompagnati da solisti di grande livello quali il soprano Sabrina Cortese, il contralto Irene Molinari, il tenore Antonio Sapio ed infine il basso Alessio Quaresima Escobar. Le offerte ricevute saranno devolutea sostegno delle necessità di alcune scuole di musica situate nei territori colpiti dal terremoto.  

Come noto, La Messa da Requiem in Re minore K 626 è stata l’ultima opera creata dal genio di Wolfgang Amadeus Mozart. Una composizione rimasta incompiuta, come tutti sanno, per la prematura morte del suo autore avvenuta il 5 dicembre el 1791 quando era poco più che trentacinquenne. L’opera ha generato e continua a generare intorno a sé anche adesso un alone di mistero legato alla controversa morte di Mozart che ancora oggi divide i pareri di storici e musicologi. L’autore, infatti, morì il giorno dopo aver scritto le prime battute della celebre Lacrimosa, parte che in seguito verrà terminata dall’allievo e amico Franz Xaver Süssmayr. Secondo quanto raccontato da Stendhal, nei suoi celebri scritti, poco prima della morte di Mozart un committente anonimo bussò alla porta del compositore a notte inoltrata. Questo strano personaggio, vestito secondo le descrizioni con un mantello scuro e con indosso una maschera di carnevale, chiese a Mozart di comporre in quattro settimane, sotto compenso di 50 ducati, una messa da requiem. L’autore non riuscì a terminare l’opera nel tempo pattuito e lo strano committente si ripresentò con altri 50 ducati raddoppiando il tempo a disposizione. L’autore accettò ma morì di lì a poco lasciando questo capolavoro incompiuto.

Con la partecipazione di
Coro Accademia Vocale Romana
Maestro Del Coro: M° Lorenzo Macri’
Orchestra Filarmonica “Citta’ Di Roma”
Direttore E Concertatore: M° Lorenzo Porzio

Soprano: Sabrina Cortese
Contralto: Irene Molinari
Tenore: Antonio Sapio
Basso: Alessio Quaresima Escobar

Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria
Piazza Euclide, 00197 Roma RM
Inizio concerto ore 21:00
Ingresso ad offerta minima consigliata di Euro 10,00

Per prenotare il posto cliccare su https://www.paypal.me/hospitaltrade
inviare l’importo relativo al numero di ingressi richiesti e presentare al concerto la ricevuta stampata.

Per info: info@htclassical.com
Giovanni Del Monte +39335311328

Le offerte ricevute saranno devolute a sostegno del progetto “Una casa della musica per Amatrice” e altri progetti volti alla ricostruzione delle realtà distrutte dal sisma.